Furto di gioielli nel nome di Mariah Carey e di suo marito Nick Cannon. Inutile dire che la coppia è totalmente innocente, vittima di un astuto raggiro. A farne le spese però è stato soprattutto un celebre store di lusso di Los Angeles, Fred Segal. Questi i fatti, secondo il sito di indiscrezioni TMZ.

Un uomo, che ha dichiarato di chiamarsi Michael, ha telefonato al negozio Fred Segal di Santa Monica, una sorta di tempio dello shopping griffato e costoso. Il sedicente Michael ha affermato di lavorare per Nick Cannon, il musicista e attore marito di Mariah Carey e ha chiesto di poter parlare con il responsabile del reparto gioielleria. Una volta in linea, ha dichiarato che Nick voleva regalare subito dei gioielli alla moglie e ha chiesto all’assistente del negozio di raggiungerlo immediatamente all’Hotel Roosevelt di Hollywood. La donna senza neanche riflettere ha messo i gioielli richiesti in una borsa e si è precipitata in hotel. Qui ha trovato ad accoglierla un uomo vestito da guardia del corpo, che ha preso la borsa con i preziosi, riferendole che l’avrebbe consegnata direttamente nella mani di Nick Cannon, che aspettava in camera, e sarebbe poi tornato giù con il denaro in contanti, per non far emettere scontrini ed evitare di pagare le tasse.

Ingenuamente, la donna ha consegnato la borsa… E da quel momento non ha più visto né la pseudo guardia del corpo né la borsa con i gioielli, né tantomeno i soldi.

Sull’episodio sta adesso indagando la polizia di Los Angeles. E finora né Nick Cannon né Mariah Carey hanno rilasciato dichiarazioni a riguardo; non si conosce neanche il valore dei preziosi sottratti, ma certo la cifra non è modesta, perché da Fred Segal un semplice paio di jeans non costa meno di 300 dollari.