Mariah Carey sbarca a Capri, un po’ per lavoro, un po’ per vacanza. La star americana è arrivata in Italia cercando (con scarsi risultati) di non farsi troppo notare da giornalisti e paparazzi, sempre protetta dalle sue guardie del corpo.

Già al suo arrivo all’aeroporto di Capodichino ha attirato l’attenzione degli altri turisti con il suo seguito di bagagli: 12 bauli che hanno messo in profonda crisi la sua assistente abbandonata vicino al nastro, senza sapere che pesci prendere. Solo grazie all’intervento del personale della struttura la situazione si è sbloccata: tre addetti si caricano i «cambi» della star e li trasportano a un pulmino in attesa.

Cappello a tesa larga e cocktail in mano, da vera diva, Mariah è partita poi dal porto turistico di Capri assieme ad un nutrito staff di cameraman, truccatori e musicisti per una serie di riprese per un nuovo video musicale, effettuate durante un giro in barca al tramonto.

Quindi ha fatto il ritorno in banchina dove ad attenderla c’era un taxi scoperto pronto a riportarla nella villa privata nella zona del Castiglione dove ad attenderla vi sono i suoi figli, i gemellini Moroccan e Monroe.