Piersilvio Berlusconi sembra disponibile a firmare la liberatoria a Maria De Filippi per condurre il Festival di Sanremo 2016, lo si capisce a margine della presentazione della nuova Premium Mediaset dove il vice-presidente ha parlato anche della tv generalista e degli ottimi ascolti di Amici 2015 su Canale 5.

Alla domanda su una possibile conduzione del Festival di Sanremo da parte della De Filippi ha risposto “Sanremo è Sanremo” come il celebre jingle. Piersilvio Berlusconi ha sottolineato che “Maria fa tutto quello che vuole. E poi la storia è piena di nostri personaggi che hanno fatto Sanremo: a noi non fa male, anzi” e in effetti basti pensare a Paolo Bonolis che da sempre è un volto di Mediaset ha diretto e condotto le edizioni più belle degli ultimi anni.

Maria De Filippi ha ricevuto i complimenti del suo editore per come ha creato l’evento intorno ad Amici 2015 e per esser riuscita a coinvolgere Roberto Saviano: “La tv generalistaè quella che tiene milioni e milioni di persone incollate davanti alla tv, penso alla partita della Champions con la Juventus che l’altra sera ha fatto quasi il 50% di share o Amici. E’ il media che durerà più a lungo, ha la capacità di parlare al Paese, l’evento live o lo vedi lì o non lo vedi più. Canale 5 è l’unica rete, insieme a Rete 4, che è cresciuta. Trovate un talent che batte Tu sì que vales: il varietà ha senso sulla generalista, l’intrattenimento, lo ripeto, non è un motivo per cui abbonarsi alla pay tv, non ha senso. Come video siamo i primi editore, con un miliardo e 300 milioni di video visti. Maria De Filippi ha la capacità di creare l’evento, mi è piaciuto Roberto Saviano ad Amici, è stato molto efficace anche perché ha parlato a tutti, anche al pubblico che magari non legge una riga di quello che scrive. Tanto di cappello a Maria che lo ha coinvolto nel programma”.

Sicuramente un passaggio di Maria per qualche giorno alla Rai in termini di comunicazione farebbe peggio alla Rai che a Mediaset, sarebbe un Sanremo ricco di emozioni e storie. E noi siamo un popolo che amiamo le storie.