Durante una storia di C’è Posta per Te Maria De Filippi ammette che, in gioventù, non ha pagato le multe automobilistiche per 12 anni e di aver rubato. La confessione della conduttrice è avvenuta durante la storia di Antonio e Sara, due giovani fidanzati che si sono lasciati per le pressioni esercitate dai genitori della ragazza poiché ritengono Antonio poco affidabile in quanto ha raccontato bugie e non ha pagato una multa.

Maria De Filippi, con l’intento di far ragionare i genitori di Sara, ha raccontato un suo aneddoto personale confessando che lei non ha pagato delle multe per 12 anni e di aver rubato in casa dei suoi dei pezzi di argento per trovare i soldi per pagarle. Maria infatti ha confessato: “Io non ho pagato le multe per 12 anni, ne arrivavano a casa in continuazione e io avevo fatto un patto con il portiere che non le consegnasse a mamma e papà, le prendevo e le mettevo da parte, ho preso un pezzo d’argenteria in casa mia e sono andato a venderlo a un gioielliere lontano da casa per pagare le multe perché stava arrivando l’ufficiale giudiziario. Mio padre mi ha preso per le orecchie, mi ha portato dal gioielliere, sono dovuta entrare e dire che avevo rubato in casa, mi sentivo morire, alla fine lui ha ripreso il pezzo e me ne ha date anche tante”.

La storia ha fatto impazzire i social dove l’ironia sulle multe non pagate dalla De Filippi è gia un cult con apprezzamenti da parte dei suoi followers che anche quando viola le regole la perdonano. Per quanto riguarda la storia di C’è Posta per Te Sara ha deciso di perdonare Antonio mentre i genitori hanno chiuso la busta al ragazzo.