Uscirà nelle sale il 18 maggio il film “Margin Call” del regista esordiente J.C. Chandor. Il film racconta delle drammatiche ore che hanno preceduto il crac della Lehman Brothers.

Un film low budget, è costato 3 milioni di dollari, che ha già incassato 13 milioni dopo l’uscita in America.

“Margin Call” può essere definito una fiction in cui si raccontano le ore concitate, per l’esattezza le ultime 24, durante le quali i grandi della finanza americana hanno cambiato le sorti dell’intero pianeta, pur di non perdere i loro privilegi. La Lehman Brothers era la più grande banca di investimenti a livello mondiale, che è fallita nel giro di pochissimi giorni, quando si è scoperto che il suo debito era molto maggiore rispetto al suo valore azionario. La bolla è scoppiata e i vertici della banca devono trovare il modo di salvarsi, e può farlo solo vendendo i suoi ‘titoli tossici’, che ancora oggi inquinano la finanza e l’equilibrio economico del paese.

A dare manforte al regista esordiente un cast davvero eccezionale, i più grandi attori di Hollywood hanno creduto nel regista e nella sua idea. Tra gli interpreti, infatti, troviamo Kevin Spacey, Jeremy Irons, Stanley Tucci e Demi Moore.

“Margin Call” è stato presentato ieri alla stampa con una proiezione a cui hanno partecipato anche alcuni studenti di economia della LUISS.