Il Garante nazionale per l’infanzia e per l’adolescenza, Vincenzo Spadafora, ha conferito un premio assai significativo al cantante Marco Mengoni, un premio che ben si addice all’immagine positiva che l’artista ha sempre tenuto a presentare di se stesso. Nell’aula del Senato, a Palazzo Madama, Marco Mengoni è stato infatti premiato come persona di cui i fans si fidano, come uomo di spettacolo in grado di offrire insegnamenti e di portare avanti battaglie – sia nel mondo della musica sia individualmente.

Fra le altre motivazioni che il Garante ha addotto per il conferimento del premio, vi è anche quella relativa alla forza della fragilità e della diversità ma anche all’importanza dell’essere umano nella sua complessità che Marco Mengoni è sempre riuscito splendidamente a comunicare, non solo attraverso la sua musica ma anche attraverso le dichiarazioni rilasciate nel corso di varie interviste.

Il premio a Marco Mengoni è stato attribuito durante la relazione annuale che si tiene al Senato della Repubblica, davanti al presidente dell’Aula, Pietro Grasso. Il Garante ha spiegato che Mengoni è stato scelto partendo da una lista di settantacinque personaggi molto seguiti dagli adolescenti. La scelta finale è caduta sull’artista che sembra avere non soltanto maggiore popolarità ma anche una reputazione migliore e capacità di coinvolgere in rete. Spadafora ha anche spiegato che Marco Mengoni riesce a coniugare professionalità, simpatica e carica umana.

I settantacinque personaggi sono stati ricavati da una ricerca che il Garante ha commissionato a Blog Meter ma Marco Mengoni sembra essere stato quello con tutte le carte in regola per aggiudicarsi il premio. Perché come ha affermato ancora Spadafora: “Mengoni è un simbolo e un punto di riferimento per molti ragazzi anche perché ha utilizzato la sua popolarità in rete in modo responsabile“.