La rottura lavorativa tra Marco Baldini e Rosario Fiorello ha fatto tanto discutere i fan della trasmissione “Fuoriprogramma” e gli utenti dei social network che hanno riportato alcune delle affermazioni riportate da Baldini stesso in merito alla sua decisione di ritirarsi da Radio1 Rai. Il conduttore radiofonico, dopo aver spiegato a numerose agenzie giornalistiche che l’allontanamento era dovuto a una brutta condizione finanziaria, ha voluto precisare sulla sua pagina Facebook i motivi che l’hanno spinto a dire addio a Fiorello (ne avevamo già parlato qui), affermando di non avere problemi di salute e di non essere ricaduto nel vizio del gioco d’azzardo. Ecco le sue parole.

Marco Baldini non ha voluto risparmiare qualche frecciatina rivolta a persone che in passato lo hanno deluso. Ha parlato di se stesso in modo piuttosto critico, ammettendo quali fossero gli errori commessi in passato e non ha perso occasione per criticare qualche vecchio amico che gli “ha voltato le spalle”. I suoi trascorsi da giocatore d’azzardo sono stati uno degli elementi che hanno più caratterizzato la sua immagine di personaggio pubblico ma che lo speaker dice di aver abbandonato nel 2009. Questa situazione è sicuramente imparentata con errori passati dovuti al mio vizio ma stavolta i motivi veri sono diversi”. Le affermazioni che aprono la dichiarazione sui social è dovuta al fatto che Baldini avrebbe detto su tutti i giornali che “sarei nei guai ancora a causa del gioco. Non ci sto più a questo gioco, scusate il gioco (e tre) di parole” smentendo una volta per tutte le insinuazioni gratuite arrivate dalla rete.

“Qualcuno ha detto che sono malato” ha proseguito Baldini nel suo lungo commento “ma vi garantisco che se fossi malato almeno mi sarei dato un’attenuante ma come ho detto ho smesso nel 2009 e tante altre amenità ma nessuno scrive che nello stesso anno e cioè nel 2009 quando vinsi il reality ‘La Fattoria’ ho devoluto il premio di 100mila euro all’Aquila e credetemi ne avrei avuto bisogno di quei soldi. E’ brutto manifestare la beneficenza che si fa ma è anche brutto sentire tante accuse infondate”. La conclusione del suo post è dedicata a tutti coloro che il conduttore ha definito come “moralisti e ipocriti che puntano il dito” consigliando che ”prima di sparare a zero pensate che potrebbe capitare pure a voi una disavventura voluta o no e se gli altri facessero come voi?”.

Foto by Infophoto