La moglie di Mango, Laura, ha voluto condividere una lettera sul profilo Facebook del compianto cantautore ricordando il marito e spiegando a tutti i fan che, da ora in poi, la pagina sarà uno spazio per ricordare quanto di buono e bello ha fatto in carriera il suo consorte.

Un dolce ricordo

Laura Valente, moglie di Pino Mango, ha ricordato così il compagno, morto nella notte tra il 7 e l’8 dicembre: “C’era magia nell’aria quando iniziava a cantare, fosse su un palco davanti a migliaia di persone, o al pianoforte in soggiorno, vicino al camino. E’ innegabile. Sapeva sprigionare un’energia potente e commovente”. La voglia di ricordarlo, sempre e comunque: “Mi sento in dovere di farmi forza e scrivervi, oggi, per la prima volta, in questo spazio, che non è il mio, ma nel quale, con la speranza di non essere invadente né irrispettosa, vorrei davvero riuscire in futuro a fare in modo che la sua opera venga sempre più valorizzata e considerata come merita (…) non ho ancora le idee chiare sul da farsi, ma vi prego di darmi un po’ di tempo”.

Il video della morte

La donna torna anche sul video della morte del marito: “Un breve passaggio credo vada fatto anche riguardo la polemica sollevata dal video di Policoro, che ho visto e rivisto non so quante volte, nonostante fossi lì quella sera, per cercare di capire come mai nessuno di noi avesse capito, per cercare di capire se lui avesse capito, per cercare di capire se fosse giusto lasciare il video in rete o, in quanto unici eredi legittimi a tutelare l’immagine artistica e personale di Pino, pretenderne la rimozione immediata, come tanti di voi avevano auspicato. Cari amici, ancora non lo so. Una parte di me non tollera che i ragazzi possano vedere la morte del padre spiattellata pubblicamente, ma un’altra parte di me continua ad avere dei dubbi”.