Esce nelle sale italiane questa sera, 23 maggio, il terzo episodio di “Man in Black”, dopo quasi dieci anni di silenzio dal secondo film. I protagonisti sono sempre loro, Will Smith e Tommy Lee Jones, come anche il regista Barry Sonnefeld.

C’è una grande aspettativa intorno a questo terzo episodio, dato che i primi due sono stati entrambi campioni di incasso al botteghino, guadagnando, in totale, 980 milioni di dollari.

I due agenti vestiti di nero, l’Agente J e l’Agente K, hanno affrontato davvero di tutto, ma questa volta ad attenderli, oltre ai soliti alieni e nostri da combattere, c’è da affrontare un viaggio nel tempo, per salvare il destino della terra.

Per poter sistemare le cosa l’Agente J (Will Smith) deve tornare indietro nel tempo fino al 1969, per salvare il suo collega che rischia di essere ucciso da Yaz (Jemaine Clement), l’acerrimo nemico che è riuscito ad evadere dalla prigione dove è stato rinchiuso, assetato di vendetta.

Ed è così che scopre che ci sono alcune cose che l’Agente K (Josh Brolin) non ha mai rivelato, di cui verrà a conoscenza solo quando si unirà alla squadra dell’agente K per salvargli la vita.

Un film che promette sorprese e adrenalina a tutti gli amanti del genere.