Dopo “Ricreazione“, del 2012, il nuovo album di Malika Ayane, “Naïf“, uscirà giovedì 12 febbraio, su etichetta Sugar Music. Si tratta del quarto lavoro in studio della cantante milanese, prossimamente sul palco dell’Ariston con il brano ‘Adesso e qui (Nostalgico presente)’.

Capelli corti e biondi, l’immagine di copertina di Naïf ritrae il viso di Malika dietro un vetro bagnato dalla pioggia, mentre 10 sono i brani che compongono la tracklist dell’album: 1. ‘Lentissimo’; 2. ‘Senza fare sul serio’; 3. ‘Tempesta’; 4. ‘Blu’; 5. ‘Ansia di felicità’ (Sonntag living); 6. ‘Cose che ho capito di me’;  7. ‘Adesso e qui’ (nostalgico presente); 8. ‘Dimentica domani’; 9. ‘Non detto’ e 10. ‘Chiedimi se’.

Scritto tra Milano, Parigi e Berlino, città che da qualche tempo Malika considera sua seconda casa, l’album vanta un lavoro a quattro mani in collaborazione con Pacifico, un lungo scambio di spunti di riflessione e frasi di testo inviati tramite cellulare ed elaborati nei numerosi incontri a Parigi, Milano e Genova, ha raccontato il cantautore. Al disco hanno inoltre collaborato un team di autori internazionali, da Shridhar Solanki, già al lavoro con Craig David e Natalie Imbruglia, fino al canadese Simon Wilcox e al francese Francoise Villevieille, mentre la produzione è stata affidata ad Alex Reinemer e Stefan Leisering del collettivo di dj berlinesi Jazzanova.

Tema portante dell’album è il tempo e in particolare la necessità di concentrarsi sul presente. Il risultato è un lavoro raffinato e ricercato, ma che alle opere del passato aggiunge una spensierata dose di leggerezza e divertimento. “Se questo è ciò che arriva all’ascoltatore significa che il piano ha funzionato – spiega lei – e che io e i miei produttori siamo riusciti a fare ciò che ci eravamo prefissati“.

Interprete e autrice, Malika Ayane è una delle voci più affascinanti del panorama musicale italiano. Nella sua carriera ha ricevuto numerosi riconoscimenti, tra i quali diversi dischi di platino e il Premio della Critica ‘Mia Martini’ proprio sul palco del teatro Ariston.

(photocredit: Facebook, pagina ufficiale @ Malika)