Il regista svedese Malik Bendjelloul, premio Oscar 2013 per il documentario “Searching for sugar man” dedicato a Sixto Rodriguez, è morto vicino a Stoccolma all’età di 36 anni in circostanze non ancora chiare.

Ad annunciare la sua morte al quotidiano Aftonbladet il fratello specificando che il regista e’ stato trovato morto stasera a Solna, vicino alla capitale della Svezia.

Le cause della morte non sono chiare, la polizia esclude tuttavia l’ipotesi di una morte violenta.

Bendjelloul era nato il 4 settembre del 1977 a Ystad, nel sud della Svezia, vicino a Malmo. Diventato giornalista ha iniziato a lavorare come inviato in giro per il mondo. Bendjelloul era diventato famoso grazie al documentario dedicato a Sixto Rodriguez,il cantante americano che il regista dopo aver ritirato l’Oscar ha definito “il migliore di tutti i tempi”.

L’idea di “Searching for Sugar Man” gli venne proprio durante uno dei suoi viaggi. Ma per ultimare il film gli ci vollero più di quattro anni.