Maître Gims: un nome prima sconosciuto (o quasi) al pubblico italiano, ma che da qualche tempo sentiamo ripetere sempre più di frequente. Merito di Est-ce Que Tu M’Aimes, pezzo che ha letteralmente conquistato le radio di casa nostra, tanto da essere ad oggi il 5° tra i più trasmessi. Senza parlare poi delle classifiche di vendita, che lo vede al primo posto da ben tre settimane. Un successo e una popolarità che il rapper francese (originario del Congo) si gode pienamente e di cui ha parlato con i giornalisti in occasione della presentazione milanese del suo secondo album Mon Cœur Avait Raison (edito da Sony Music), che è composto da ben 26 canzoni divisi in due cd chiamati “pillola blu” e “piccola rossa” (con un chiaro riferimento al film Matrix).

“La mia intenzione era quella di dare due anime a questo album, perché ho un pubblico rap e uno pop e non potevo trascurare uno a favore dell’altro. Potrebbe essere l’occasione giusta per permettere agli amanti dell’hip hop di aprirsi un po’ (come è già successo) e viceversa” – racconta Maître Gims“Sono cresciuto sia con la grande canzone francese (come quella di Edith Piaf) che con il rap di personaggi importanti come Tupac, quindi ho avuto diverse contaminazioni. L’hip hop è un genere in costante evoluzione e, se un tempo in Francia andava per la maggiore quello che proveniva dalle banlieue e lanciava certi messaggi politica, ora c’è la rivincita di quello della città che è più positivo e festaiolo. Credo che si senta la necessità di staccarsi da certi contenuti che possono rischiare di portare la gente a delle posizioni di odio. Per intenderci: ora sia i ragazzini di colore che quelli biondi con gli occhi azzurri ascoltano la stessa musica. Secondo me l’hip hop è arrivato anche a casa di Marine Le Pen!”.

Tornando al suo album, il rapper si dice soddisfatto del risultato e delle collaborazioni che è riuscito a realizzare, una su tutte quelle con Sia che duetta con lui nel brano Je Te Pardonne: “Appena ho ascoltato questa linea armonica ho pensato subito che fosse perfetta per Sia. Così le ho mandato la base via mail e la sera stessa lei ha registrato la sua parte. Il fatto che lei non abbia cambiato nulla della melodia, cosa che fa spesso con gli altri, mi riempie di orgoglio”.

Maître Gims sarà uno degli ospiti internazionali del 66° Festival di Sanremo: “Ne ho sentito parlare molto e ho capito che si tratta di una manifestazione importante, quindi per me sarà un vero onore salire su quel palcoscenico”. E alla classica domanda su ciò che ama dell’Italia e della sua musica risponde: “Del vostro paese amo le macchine, la moda e il cibo. Sono stato un grande fan di Pavarotti, poi quando mi sono messo a fare rap ho fatto alcune ricerche sugli artisti degli altri paesi e così ho scoperto Fedez e Clementino, che mi piacciono molto”.