Quarta e ultima puntata della fiction “Madre, aiutamiquesta sera in onda su Rai1 venerdì 14 febbraio alle 21.10 con Virna Lisi.

Ecco le anticipazioni sulla finale : Germana viene a sapere che suo fratello Vittorio (Francesco Salvi) è stato picchiato selvaggiamente dagli uomini di Dominus, il capo dei mercenari. Capisce che la situazione si sta facendo pericolosa e dopo aver messo al sicuro la piccola Mikila giunge in un convento disabitato dove trova Suor Maria, rinchiusa in una cella sofferente e in preda alle doglie. La giovane suora può finalmente raccontare a Germana la verità di quanto accaduto in Africa: dopo essere stata rapita e stuprata dai mercenari, è riuscita a liberarsi e a salvare tutte le informazioni che incastrano i suoi mandanti.

Nella disperata ricerca di aiuto Germana ritrova Matteo e Vera, di cui aveva perso le tracce, anche loro rinchiusi nello stesso convento, e dopo averli liberati riesce con il loro aiuto ad assistere Maria che, nel dare alla luce il neonato, muore tra le braccia di suo fratello Matteo.
Le indagini condotte dal Magistrato Lucia Cimeca sono a un punto di svolta. La deposizione spontanea del professor Molnar ha fatto emergere particolari inquietanti sui transiti illegali di denaro riconducibili ad una società italiana in Congo, la Itala Woods. Tuttavia Molnar, che di quella società era stato in passato solo un consulente, si professa estraneo alla vicenda. Nel frattempo Oscar trova le prove che incastrano il funzionario Valenti e De Leo, segretario personale di monsignor Badini.

Sofia, in un momento di rabbia, confessa a Molnar che il figlio che sta aspettando non è il suo ma di Luca, il suo assistente, di cui è amante da anni e che l’ha ingannato. Anche monsignor Badini si accorge di essere stato tradito e chiede perdono a Suor Germana per non averla messa al corrente degli enormi interessi economici di cui era venuto a conoscenza legati al traffico illegale di coltan in cambio di armi e munizioni, e del coinvolgimento in questo traffico di uomini corrotti dello Stato e dei servizi.
Dopo essere stato dimesso dall’ospedale, Vittorio trova il coraggio di raccontare a sua sorella che Nunzio, suo amico e complice nonché fidanzato di Germana da giovane, non morì dopo la rapina avvenuta trent’anni fa ma fuggì in Africa a fare il legionario. Nunzio è ancora vivo e secondo Germana potrebbe essere uno di quei mercenari.

Di li a poco la suora e la bambina vengono rapite da Legionarius che però viene ucciso da Luca. Le indagini sono nuovamente ad un punto morto, ma Germana non si arrende e riesce finalmente ad arrivare alla verità. Una verità che la sconvolge. L’uomo responsabile del massacro alla missione ha ora un volto e Germana l’ha riconosciuto