Anche una delle più grandi popstar di sempre più piangere sul palco: stiamo parlando di Madonna, che durante il suo concerto in Nuova Zelanda è crollata in lacrime cantando una canzone dedicata a suo figlio Rocco.

Ora ha 15 anni, ed è vero, non c’è amore più grande di quello di una madre per il proprio figlio. Se parlo troppo di lui mi viene da piangere”, queste le parole pronunciate prima di intonare La via en rose di Edith Piaf.

La folla ha ovviamente provato a tirarla su di morale con applausi, fischi di incoraggiamento e tutto il calore dimostrabile in un’occasione del genere, ma in effetti la cantante non sta passando un bel momento dal punto di vista famigliare.

Spero che mi senta ovunque egli sia e che sappia quanto mi manca”: il riferimento di Madonna è per quanto avvenuto a dicembre, quando il figlio quindicenne ha abbandonato il Rebel Hearts Tour che stava seguendo insieme alla madre per volare a Londra dal padre, ex marito dell’artista Guy Ritchie, regista cinematografico autore del recente Operazione U.N.C.L.E.

Il 2 marzo un giudice di Manhattan ha infatti deciso che Rocco dovrà stare con il padre nella capitale inglese per concludere l’anno scolastico; sono stati così interrotti i tentativi disperati di Madonna di far tornare il figlio negli Stati Uniti dopo l’abbandono di questi per andare a vivere con il 47enne Ritchie e la madrina Jacqui.

A quanto sembra se i due ex non dovessero trovare un accordo definitivo si potrebbe tornare in tribunale il prossimo 1 giugno. Tuttavia fonti vicine alla madre hanno dichiarato che questa avrebbe accettato la decisione, confidando in almeno un fine settimana al mese insieme al figlio.

Non si tratta della prima confessione sul palco per Madonna, visto che anche in un recente concerto tenuto nelle Filippine il 24 febbraio la cantante aveva dichiarato di aver dovuto licenziare una volta la sua personal trainer filippina per essere andata a letto con il suo ragazzo dell’epoca.