Che Madonna avesse posato senza veli parecchie volte nella sua vita, non era un mistero per nessuno. Ma che ci fosse ancora qualche foto da scoprire, non lo si sarebbe mai detto… E invece… Invece si è appena avuta notizia di un servizio fotografico piccante che vede protagonista una Louise Veronica Ciccone di appena diciotto anni, prima che la ragazza venuta dalla provincia si trasformasse nell’icona pop Madonna.

La cantante, quanto studiava danza all’Università del Michigan, per poter pagare l’affitto di casa, aveva posato nuda per le scuole d’arte e per alcuni servizi fotografici. Tra cui quello ritrovato da poco, scattato da Herman Kulkens, per cui era stata compensata con dieci dollari l’ora. Il fotografo aveva poi venduto le immagini al celebre editore Bob Guccione (suo quel magazine Penthouse che faceva concorrenza a Playboy).

Guccione aveva pubblicato qualche foto, e aveva conservato le altre. L’editore è morto nell’ottobre 2010, e il suo erede, il finanziere Jeremy Frommer, ha adesso deciso di mettere all’asta, il 9 novembre, parte della collezione di Guccione (ben 600 pezzi unici), tra cui il servizio fotografico che vede come protagonista Madonna. Frommer ha dichiarato al MailOnline che «saranno in vendita 21 scatti formato 35 mm, di cui sei soltanto sono stati finora pubblicati… E la cosa più incredibile è che ancora oggi non si conosce l’identità della ragazza ritratta con Madonna».

L’asta precede di un giorno l’anteprima del film “Filthy Gorgeous: The Bob Guccione Story”, prodotto proprio da Frommer. L’ufficio stampa di Madonna ha dichiarato: «Madonna ha già raccontato in alcune interviste di aver posato nuda, da giovane, per le scuole d’arte, quando faceva la modella. Ed è convinta di non aver mai fatto nulla di cui vergognarsi».