Madonna è partita all’attacco di Instagram. Il motivo? La popolare applicazione fotografica ha censurato una sua immagine a seno nudo e la diva non l’ha certo presa bene. Madonna ha accusato Instagram di ipocrisia, visto che è possibile ad esempio postare senza problemi immagini del fondoschiena.

Per dimostrare questa sua tesi, dopo che l’immagine che la ritraeva a seno nudo è stata censurata, Madonna ha pubblicato un’altra foto. Questa volta la popstar appariva con il sedere bene in mostra, ma con il seno oscurato.

Madonna ha accompagnato l’immagine con la scritta: “Perché è ok mostrare il c**o ma non il seno? Affoghiamo nell’ipocrisia dei social network #artforfreedom #Unpologeticbitch #rebelheart.” Considerando che il post era accompagnato da hashtag che rimandano al titolo di un suo nuovo brano e del suo ultimo disco, pubblicato appena una manciata di settimane fa, c’è subito chi ha accusato la cantante di aver compiuto una mossa autopromozionale.

Mossa pubblicitaria o meno che sia, Madonna resta sempre in prima linea nella battaglia sulla libertà di espressione. La sua polemica contro Instagram arriva tra l’altro nei giorni in cui su Twitter sta dilagando il trend #FreeTheNipple, una campagna che promouove la parità dei sessi sui social network, che si lamenta di come gli uomini possano postare foto a torso nudo, mentre le donne non possono fare altrettanto. Si tratta di un movimento nato un anno fa in Islanda, ma è diventato popolare soltanto di recente quando una studentessa islandese, Adda Poreyjardottir Smaradottir, ha postato su Twitter un suo scatto in topless come polemica risposta a un suo compagno di scuola.

Adesso nuove discussioni sulla raffigurazione del corpo femminile all’interno dei social network sono destinate a divampare. Tutta colpa, o forse sarebbe meglio dire tutto merito, di Madonna.