Dopo la terribile strage di Parigi del 13 novembre, Madonna è tornata nella capitale francese con il suo Rebel Heart Tour: una volta calato il sipario sulla Bercy Arena, però, i fan dovevano capire che lo show non era ancora finito ed è così che la Material Girl ha chiamato a raccolta tutti i fan per un piccolo concerto in Place de la Republique per rendere onore alle innocenti vittime che quel terribile giorno di quasi un mese fa hanno perso la vita.

Ancora una volta i social network ha giocato un ruolo fondamentale poiché attraverso un tweet su Twitter la popstar ha svelato il piccolo concerto-tributo a sorpresa invitando i fan a seguirla e unirsi a lei presso un luogo che ormai è diventato un simbolo per la commemorazione delle vittime.

https://twitter.com/Madonna/status/674753529962225664

Intorno a lei si è riunito un gruppetto di persone che insieme a lei hanno cantato sulle note di Ghosttown per poi farsi sentire di più una volta intonato “Imagine” di John Lennon o la sua storica “Like a Prayer”. Insieme alla cantante il chitarrista Monte Pittman e anche il figlio adottivo di Madonna, David Banda, il quale è sempre a fianco di mamma Veronica durante i suoi tour: tutti insieme hanno creato un’atmosfera intima e di grande commozione riunitasi per il tributo.

https://twitter.com/Madonna/status/674811294470578176

Come rivelato dal The Guardian Madonna ha poi detto ai presenti: “tutti sappiamo perché siamo qui. Vogliamo solamente cantare qualche canzone di pace, per dare amore e gioia, e per rendere onore e rispetto alle persone che sono morte quasi quattro settimane fa. E per infondere luce… Ne abbiamo tutti bisogno”.

Durante il concerto nell’arena della capitale parigina la popstar si è avvolta nella bandiera tricolore francese per cantare la Marsigliese per poi dire: “Non ci piegheremo di fronte alla paura. Penso a ciò che è successo circa quattro settimane fa: il cuore di Parigi e il cuore della Francia battono nel cuore di ogni città. Sono arrivata qui quando avevo 20 anni ed è stato qui, a Parigi, che ho deciso di fare musica.” Per poi concludere “Grazie Parigi per aver piantato quel seme nel mio cuore!”.