Le due ex veline esprimono la loro opinione sul contestato ruolo che tanto affascina le ragazze. È solo televisione.

Sono forse le uniche ad essere rimaste nel cuore degli italiani a distanza di anni dal loro debutto sul bancone di Striscia la notizia. Chi sono? Maddalena Corvaglia ed Elisabetta Canalis, le veline per eccellenza che fecerono la loro prima apparizione nel 1999. Da allora hanno fatto molta strada nel mondo dello spettacolo.

Nella vita, terminata Striscia la notizia, sono diventate molto amiche, da allora non si sono mai perse di vita, tanto che Elisabetta Canalis è stata la testimone di nozze di Maddalena Corvaglia, che abbiamo appena visto in tutta la sua bellezza a Jump! Stasera mi tuffo, il talent di tuffi di Canale 5, dove è arrivata terza dopo il vincitore Stefano Bettarini e Bruno Cabrerizo.

Le due ex veline sono state intervistate da ‘Sette’ il periodico del Corriere della Sera e, piuttosto disincantate, hanno voluto sfatare il mito delle veline tutto stacchetti sexy. Ormai adulte, Elisabetta Canalis e Maddalena Corvaglia, che vantano un’amicizia di 15 anni, non sono d’accordo sull’opinione comune che essere velina leda l’immagine della donna:

Dire che questo lavoro possa ledere l’immagine della donna è una cavolata. E’ un mestiere televisivo, un ruolo legato alla trasmissione, niente di più. Nella vita reale non esiste la velina. Si spegne la telecamera e la ragazza torna ad essere quello che è.

Così dice Maddalena Corvaglia, supportata da Elisabetta Canalis:

La mercificazione della donna non esiste. Siamo persone adulte, ognuno fa ciò che ritiene di fare. Se poi ad un certo punto non le sta più bene dice basta e va via. Nessuno mi ha costretta a fare qualcosa contro la mia volontà.

In conclusione, essere veline per Maddalena Corvaglia ed Elisabetta Canalis non sta ad indicare una categoria di donne, ma semplicemente una figura professionale legata ad un programma televisivo, finito il quale, si svolge una vita reale decisamente diversa. Un lavoro, insomma, niente di più.