Con un finale di stagione (la sesta) tra i più malinconici di sempre, Mad Men ci ha dato l’arrivederci al 2014, per la sua settima e ultima stagione. Cosa dobbiamo aspettarci?

Cadute e risalite, e ancora cadute: in sei stagioni, chi Mad Men l’ha seguito perché innamorato di Don Draper , o affascinato dal mondo della pubblicità degli anni sessanta, dai costumi o da tutti gli altri personaggi, sa che è di questo che parla la serie tv di Matthew Weiner. Personalmente, ho fatto scorpacciata di pubblicitari e intricate vicende familiari in solo un paio di mesi, condensando tutte e sei le stagioni in una visione cumulativa: inutile dire che l’ho adorato.

E anche se Don Draper è una brutta persona, un cattivo travestito da genio e da creativo, non puoi fare a meno di tifare per lui, e di tifare per la sua rinascita. Il finale della sesta stagione, senza fare spoiler per chi se la fosse persa, lascia intendere che c’è ancora spazio per una redenzione e per riprendere le fila del suo rapporto con i figli, ché quello che con le sue donne (da Betty in poi) è ormai perso per sempre.

Per la settima stagione, che, a quanto pare, sarà l’ultima della serie, creatore e sceneggiatori hanno in programma la chiusura del cerchio. Don avrà il suo lieto fine o il suo essere un uomo tormentato lo costringerà a venire a patto con i suoi demoni e il suo passato? E tutti gli altri, da Peggy a Roger, passando per Pete e quelli dell’agenzia, avranno finalmente un attimo di pace?

Sembra che Weiner non abbia in mente grandi colpi di scena – tanto più che sulla sesta stagione si diceva che sarebbe finita con una morte illustre: in molti credevano si trattasse di Don e, se così è stato, si è trattato solo di una cosa metaforica – e che sappia già come porterà a compimento il suo show sin dalla terza stagione di Mad Men.

A noi non resta che aspettare: niente è ancora stato scritto e per il girato bisogna aspettare ottobre.

Intanto, ecco un adorabile video in cui tutti i protagonisti della serie si lasciano andare, John Hamm addirittura balla e ci dedicano una deliziosa interpretazione di Bye Bye Birdie!