All’inizio degli anni 2000 era diventata famosa come porno attrice con il nome di Selen ma oggi Luce Caponegro ha cambiato completamente vita costruendosi una famiglia e una professione completamente diversa dal suo passato di attrice hot. Luce Caponegro era molto famose per i suoi film hard e conosciuta anche dal pubblico televisivo grazie alla sua partecipazione al reality show La Fattoria nella prima edizione in diretta dal 1870 condotta da Daria Bignardi.

Oggi Luce Caponegro ha lasciato il mondo del porno per trasferirsi a Ravenna dove ha aperto un centro estetico ed è diventata mmcm di Kangi e Gabriele che ha scoperto dagli ex amici del passato della madre. Selen racconta che il bambino, 10 anni, gli ha detto “Ci sono rimasto male poi ho pensato che da giovani si fanno errori, tu sei meravigliosa e ti voglio bene così come sei”.

Intervistata dal Corriere della Sera riguardo al suo passato confida: “La mia era una bellezza naturale, oggi a 30 anni si sono rifatte di tutto… Oggi sono la donna che sono perché ho avuto quel passato. Da giovane ero un cavallo pazzo, vivevo con irruenza le mie passioni senza considerare le conseguenze delle mie azioni e delle mie scelte. Oggi sono più riflessiva, anche se quando mi innamoro perdo lucidità. Ai figli bisogna dare valori e ali. Io ho avuto solo valori dai miei genitori. Cercando di proteggermi mi hanno soffocata. Ero la classica brava ragazza che faceva danza e andava a cavallo. A mio padre gridavo ‘sporco capitalista’. Mi sono messa di traverso quando mi innamorai a 15 anni di una persona che ha deviato un’esistenza che sembrava già scritta. Appena maggiorenne lasciai tutto ciò che avevo, compresi i vestiti. Sono andata in giro per il mondo, India, Pakistan, autostop e sacchi a pelo. Quella storia durò 17 anni, diventò il mio agente nel porno. La molla fu la curiosità nei confronti della sessualità. C’era una componente di esibizionismo. Ho vissuto di estremi. Pensare che oggi è il contrario, il lasciarmi andare è un fatto eccezionale. Li ho conservati quei film, non li guardo mai. Non l’ho fatto per soldi ma come esperienza di vita.”

Una vita sentimentale sfortunata e riguardo gli uomini della sua vita dice: “Tutti sbagliati. Hanno sfruttato la mia fama, i miei soldi. Il padre di Gabriele si limita a dare un obolo di mantenimento che si è autoridotto contro la sentenza del giudice; il mio ultimo compagno mi ha chiesto un assegno a garanzia, per coprire un suo debito, e si è volatilizzato. Prima ancora il mio secondo marito è scomparso a un anno dalle nozze con una sua giovane allieva di yoga… C’è chi mi chiedeva di vedere i miei film mentre facevamo l’amore. Ma non ti basto io? Sono qua davanti a te.”

Selen ha lavorato anche con Rocco Siffredi di cui non conserva un bel ricordo:”Rocco Siffredi? Era violento. Ho avuto un flirt con un attore porno turco, bellissimo”.