Si è chiusa nel migliore dei modi Lucca Comics 2015, la grande manifestazione che ha visto un’enorme affluenza di pubblico per un totale di circa 220mila biglietti staccati in quattro giorni.

Sono stati 400mila i visitatori che hanno preso d’assalto le strade della provincia toscana e che hanno portato l’edizione di quest’anno a potere confrontarsi tranquillamente con i record del 2014, quando addirittura i ticket furono 240mila.

Niente rispetto a quanto già si prevede accadrà nel 2016, quando si festeggerà il cinquantesimo compleanno dell’evento, che per l’occasione verrà esteso a cinque giorni.

In ogni caso il bilancio finale di Lucca Comics 2015 è positivo anche per quanto riguarda l’aspetto organizzativo, che nel 2014 aveva dato parecchi grattacapi a visitatori e cittadini alle prese con l’intasamento del traffico, le lunghissime file in attesa del biglietto e la scarsa viabilità interna.

5 le sezioni in cui era diviso il sito espositivo ampio 75.000 metri quadrati, che rappresentano i molteplici aspetti di Lucca Comics, ormai non più focalizzata solo sul mondo dei fumetti: Comics, Games, Junior, Movie e Music & Coplay.

Proprio quest’ultimi, i cosiddetti cosplayer (circa in 1500) sono stati al solito oggetto della curiosità dei visitatori che hanno potuto godersi le interminabili sfilate di appassionati che hanno cercato di impersonare al meglio (con tanto di costumi realistici e accurati) i loro eroi di videogiochi, film e fumetti.

Vediamo qualche numero riferito alla manifestazione di quest’anno, in grado di darci le dimensioni effettive dell’evento: sono stati 582 gli eventi principali che si sono svolti nel sito espositivo, il quale ha compreso anche 28 siti del centro storico della città, 700 gli stand presenti alla manifestazione, una partecipazione di circa 900 bambini delle scuole locali che hanno partecipato alle attività loro dedicate e 1000 gli aspiranti disegnatori in cerca di un contatto con gli editori.

Resterà nella storia l’epica battaglia a suon di spade laser organizzata per festeggiare l’imminente arrivo nelle sale del settimo episodio della saga di Star Wars: tantissimi partecipanti hanno preso parte allo scontro che si è svolto il 31 ottobre sul palco della sezione Music&Cosplay.

E infine ritorniamo ai fumetti, con l’annuncio dei vincitori dei premi Gran Guinigi 2015 dell’editorio fumettistica. A trionfare nella sezione Graphic Novel un ex aequo composto da Il porto proibito di Radice e Turconi e Il ladro di libri di Tota e von Hove; un altro podio condiviso per la migliore serie andato a C’era una volta in Francia e Last Man; premio miglior sceneggiatore a Robert Kirkman, autore tra le altre cose del fumetto di The Walking Dead e quello come miglior disegnatore a Roger Ibanez Ugena, mentre l’autore unico designato è stato Asaf Hanuka.