Continua a tenere banco la guerra mediatica che si è scatenata nel salotto di “Domenica Live” tra Lory Del Santo e l’ex compagno Silvio Sardi, padre del figlio Devin. L’uomo qualche settimana fa aveva confermato che l’ex compagna aveva rapito il figlio, trasferendosi improvvisamente dall’America in Italia.

La Del Santo, ospite ieri da Barbara D’Urso, ha negato tutto dando la sua opposta versione dei fatti:

“Eravamo a New York, non a Miami. È stato lui a rapire mio figlio Devin, non io. Sono tornata a casa e non c’era nessuno. Non sapevo chi chiamare, il suo telefono era muto e non sono riuscita a venire in contatto con nessuno. È passato un mese e io ero davvero disperata. Non sapevo che potevo chiamare la polizia. Sapevo che era con il padre e quindi per questo ero anche confortata”.

La bagarre, però, non è finita qui in quanto il produttore cinematografico, a sua discolpa, ha fatto recapitare in trasmissione alcuni documenti esclusivi e qualche foto che testimonierebbero il contrario. Secondo l’uomo, sarebbe stata la showgirl a rapire il figlio portandolo con lei in Italia e sfruttandolo per avere in cambio del denaro:

Se paghi vedi tuo figlio: mi veniva detto. Ma io odio i ricatti, così non ho accettato. Io e mio figlio ci siamo visti qualche volta mentre lui era in viaggio studio negli Stati Uniti. Dopo l’estate 2008 non ho più avuto sue notizie. La signora Lory Del Santo ha cresciuto Devin come madre e padre”.