Mancano pochi giorni alla cerimonia di consegna degli Oscar, il 26 febbraio,e tutti si preparano fisicamente e psicologicamente all’evento, che potrà portare enormi gioie quanto cocenti delusioni.

Nel frattempo si rincorrono notizie, scoop e pettegolezzi. Uno di questi riguarda il protagonista di uno dei film che ha ottenuto più nomination agli Oscar (ben 10): si tratta di Jean Dujardin, attore perno del film “The Artist”, un film muto in bianco e nero nato dal genio del regista francese Michel Hazanavicius.Infatti, Jean Dujardin, che se vincesse sarebbe il primo attore francese ad ottenere un riconoscimento internazionale di questo livello, è sulle pagine dei giornali scandalistici di tutto il mondo a causa della commedia a cui ha lavorato.

La pellicola in questione è Les Infidèles, opera scritta a più mani che raccoglie cortometraggi di diversi registi sul tema dell’infedeltà femminile.

Le immagine delle locandine del film sono sessualmente molto esplicite e non sono state gradite da Stephane Martine dell’Arpp (Istituto dell’Autodisciplina pubblicitaria), che ne ha chiesto immediatamente il ritiro, in quanto offensive nei confronti delle donne.

Le polemiche incalzano su due fronti opposti: da una parte che considera il cinema un’arte libera di esprimersi e vede queste immagini come quello che sono, la pubblicità di un film, e chi in questo già ci vede un’offesa contro tutte le donne.