Mattia Briga non ci sta più. Nella scorsa puntata del serale di “Amici” era scoppiato un putiferio dopo l’esibizione del concorrente dei Bianchi sul brano “Imagine” di John Lennon. Il cantante, per l’occasione, aveva aggiunto al pezzo alcune ‘barre’ per parlare della strage dei migranti avvenuta nel Canale di Sicilia, scatenando le ire di Loredana Bertè:

“Mi ha dato molto fastidio che sia stata cavalcata la notizia sfruttando 900 morti, così è troppo facile. Sei un paraculo. John Lennon non si tocca, non ha bisogno di nessuna virgola e di nessuna aggiunta”.

In trasmissione la coach Emma aveva difeso a spada tratta il suo allievo, assumendosi tutta la colpa della scelta fatta:

“E’ mia la responsabilità, Mattia non c’entra, gli ho chiesto io di scrivere della strage affinché non passasse come una notizia come le altre, per rendere onore e giustizia a queste persone”.

Dal canto suo Mattia, con il caratterino che si ritrova, non poteva di certo far passare liscia un’accusa del genere e così, durante il day time di “Amici” trasmesso da Real Time, si è sfogato con Vincenzo Campagnoli, dicendo la sua:

“In quattro puntate del serale ho cantato solo due pezzi miei, di cui uno con Emma. Sabato non è andata bene e la Bertè ha polemizzato su ’Imagine’, dicendo che ho cavalcato l’onda della notizia. Una cosa ridicola“.

Quindi l’obiettivo del cantante, d’ora in poi, sarà arrivare alla vittoria, ma seguendo una strategia tutta sua che di sicuro lo porterà a conquistare il pubblico:

“Gli altri cantano ciò che vogliono, ora voglio farlo pure io perché voglio andare in finale e vincere. Riprendo in mano la situazione, non mi rifiuto di cantare le cover ma porto avanti i miei criteri di ragionamento e scelgo solo brani con cui posso far crollare lo studio”.