Manca appena una settimana all’uscita di uno dei titoli cinematografici più attesi dell’anno, e per una volta non si tratta di una pellicola d’autore o di seriosissimo impegno politico. Stiamo infatti parlando di Lo chiamavano Jeeg Robot, il film di Gabriele Mainetti che è stato definito come la più credibili risposta ai cinecomic americani grazie all’italica arte di arrangiarsi.

Già autore di un paio di corti molto efficaci come Basette e Tiger Boy, ispirati rispettivamente a Lupin III e L’uomo tigre, il cineasta romano pare essere l’uomo giusto per riportare in auge il cinema di genere, con un occhio all’universo fumettistico di Marvel e DC, dopo la recente debacle rappresentata da Il ragazzo invisibile di Gabriele Salvatores.

Lo chiamavano Jeeg Robot riprende infatti le atmosfere e le dinamiche dei tanti supereroi a stelle e strisce, adattandoli però al tessuto sociale italiano – anzi, romano – e mantenendo un tono a metà ta il comico e il grottesco, sempre però improntato a un realismo impensabili per i colleghi d’oltreoceano.

A dare man forte a Mainetti ci sono due attori di grande talento come Claudio Santamaria e Luca Marinelli: il primo è praticamente da considerare già del settore, in quanto è il doppiatore di Batman nella trilogia di Christopher Nolan, mentre il secondo si è rapidamente imposto come volto del nuov cinema italiano in lavori come La solitudine dei numeri primi, L’ultimo terrestre, Non essere cattivo e Tutti i santi giorni. Alla coppia si affianca poi Ilaria Pastorelli, ex concorrente del Grande Fratello passata alla recitazione. Per saperne di più vi ricordiamo la nostra anteprima della pellicola con le interviste ai protagonisti.

Proprio oggi la Lucky Red ha pubblicato un secondo trailer per Lo chiamavano Jeeg Robot che potete vedere qui sopra, accompagnato da due clip di backstage che ci mostrano più da vicino i due personaggi principali (in fondo al post, dopo la foto gallery). Segnaliamo poi che dal 20 febbraio con La Gazzetta dello Sport sarà possibile acquistare un fumetto con le avventure inedite del protagonista.

Questa la sinossi ufficiale del film: Enzo Ceccotti entra in contatto con una sostanza radioattiva. A causa di un incidente scopre di avere un forza sovraumana. Ombroso, introverso e chiuso in se stesso, Enzo accoglie il dono dei nuovi poteri come una benedizione per la sua carriera di delinquente. Tutto cambia quando incontra Alessia, convinta che lui sia l’eroe del famoso cartone animato giapponese Jeeg Robot d’acciaio.