Esce oggi nelle sale italiane uno dei film tricolori di cui più si è discusso con grande entusiasmo negli ultimi mesi sin dalla sua presentazione alla Festa del Cinema di Roma, con grande attesa degli appassionati di cinecomic: stiamo parlando ovviamente di Lo chiamavano Jeeg Robot.

Il film diretto da Gabriele Mainetti è stato infatti descritto da più fonti come come la più credibile proposta di un’opera di genere supereroistico in salsa italiana, ovvero senza le esagerazioni tipiche delle produzioni americane alla Avengers o Batman. Merito naturalmente dell’inventiva del regista, che si è già cimentato con omaggi del genere in due cortometraggi – Basette e Tiger Boy – che rendevano omaggio a Lupin III e L’uomo tigre.

Quella raccontata da Jeeg Robot è infatti una storia che si ispira alle tipiche trame da fumetti Marvel o DC Comics, ma la adatta perfettamente sia a una concezione tutta italiana sia alla provincialità della stessa, con un certo gusto per il realismo dettato anche da evidenti ragioni di budget.

In questa pellicola, che mette in scena un outsider che scopre di poter essere un eroe grazie a poteri acquisiti per caso, risplendono le prove attoriali di due attori come Claudio Santamaria e Luca Marinelli, ai quali si affianca una nuova leva Ilenia Pastorelli, ex ospite della casa del Grande Fratello passata con fortuna alla recitazione.

Nella nuovissima clip di Lo chiamavano Jeeg Robot possiamo ammirare la prima volta in cui il protagonista Enzo Ceccotti scopre di essere in possesso dei suoi superpoteri. Egli stesso all’inizio appare sconcertato dalla sua forza, ma subito si mette alla prova con un armadio che lancia senza fatica e un calorifero che piega come se fosse cartone.

Questa  è la sinossi ufficiale del film ma se volete saperne di più c’è anche la nostra anteprima del film con tanto di interviste al cast: Enzo Ceccotti entra in contatto con una sostanza radioattiva. A causa di un incidente scopre di avere un forza sovraumana. Ombroso, introverso e chiuso in se stesso, Enzo accoglie il dono dei nuovi poteri come una benedizione per la sua carriera di delinquente. Tutto cambia quando incontra Alessia, convinta che lui sia l’eroe del famoso cartone animato giapponese Jeeg Robot d’acciaio.