Manca poco all’uscita dell’attesissimo Lo chiamavano Jeeg Robot, il film di Gabriele Mainetti che promette di farsi il primo vero esempio di cinecomic all’italiana dopo il deludente tonfo di Il ragazzo invisibile.

Bisognerà aspettare dunque fino al 25 febbraio, ma nel frattempo gli appassionati e tutti i curiosi potranno godere di un’interessante iniziativa nata dalla collaborazione tra Lucky Red, che distribuisce la pellicola nei cinema, e La Gazzetta dello Sport, il quotidiano sportivo numero 1 in Italia.

Lo chiamavano Jeeg Robot ritorna allora alla sua fonte originaria, quella del fumetto, grazie a un albo che contiene una storia inedita con i personaggi interpretati da Claudio Santamaria, Luca Marinelli e Ilenia Pastorelli. I più fanatici non si preoccupino inutilmente, dato che la trama sarà del tutto complementare agli eventi del film, dunque non c’è nessun rischio di spoiler, anzi solo un arricchimento.

Il 20 febbraio sarà infatti possibile acquistare il fumetto di lo chiamavano Jeeg Robot, scritta da Roberto Recchioni (il creatore della saga di Orfani e curatore editoriale del nuovo promettente corso dello storico Dylan Dog) e disegnata da Giorgio Ponrelli e Stefano Simeone.

Ma non basta, perché il numero speciale da collezione verrà messo in vendita insieme alla Gazzetta al prezzo di 2,50 euro in più, con quattro differenti copertine realizzate da alcuni dei nomi più famosi dell’arte sequenziale italiana moderna: lo stesso Recchioni, l’ormai arcinoto Zerocalcare, Giacomo Bevilacqua (autore di A panda piace e Metamorphosis) e Leo Ortolani (padre di Rat-Man).

Ricordiamo la trama di Lo chiamavano Jeeg Robot (qui la nostra anteprima), che narra la più classica delle origin story di un supereroe da un punto di vista anticonvenzionale. L’introverso e solitario Enzo Ceccotti entra per caso in contatto con una sostanza radioattiva, come sempre capita in questi casi.

L’incidente gli dona una forza straordinaria che lo rende in grado persino di piegare l’asfalto e sopravvivere a vertiginose cadute. All’inizio Enzo usa i suoi nuovi poter per arricchirsi velocemente ma senza troppe ambizioni: in sostanza piccoli furti e rapine alla buona.

Sarà però l’incontro con Alessia, una ragazza con qualche problema alle spalle, a cambiare completamente: questa infatti lo crede essere il Jeeg Robot dei cartoni animati, un eroe senza macchia e paura. E tale dovrà essere quando la sua strada incrocerà quella dello Zingaro, un sadico boss di una banda criminale deciso a mettere alla prova Enzo e le sue capacità.

Di seguito le quattro variant cover del fumetto in edicola dal 20 febbraio con La Gazzetta dello Sport.