Grande gioia per Liv Tyler e il suo compagno, l’agente sportivo Dave Gardner. Mercoledì scorso, infatti, l’attrice ha dato alla luce il suo secondo figlio – il primo per la coppia -, che nonostante sia nato con sei settimane di anticipo, è in ottima salute. La notizia è stata poi confermata da Steven Tyler, il frontman degli Aerosmith e padre di Liv, che ha lasciato annunciare la notizia dalla sua portavoce.

Per Liv Tyler, che oggi ha 37 anni, si tratta appunto del secondo figlio maschio. Nel 2004 era stata la volta di Milo William, il primogenito, nato dal matrimonio con Royston Langdon, il cantante e il bassista del gruppo rock Spacehog. L’attrice e Langdon si sono poi separati nel maggio del 2008 e da allora a Liv Tyler sono stati attribuiti diversi flirt.

Con l’agente sportivo Dave Gardner l’attrice americana sembra essere tornata a sorridere, tanto da decidere di diventare mamma per la seconda volta. Durante la gravidanza Liv e Dave non hanno mai voluto conoscere il sesso del bambino: desideravano che fosse una sorpresa e così hanno atteso fino al giorno del parto per sapere se si trattava di un bambino oppure di una bambina. E la loro attesa è stata anche inferiore rispetto al dovuto, visto che il piccolo ha deciso di nascere quando ancora il tempo non era scaduto (più di un mese prima rispetto al previsto).

Liv Tyler: le foto con pancione a vista

Liv Tyler aveva anche accettato di posare con il pancione in bella vista. Tre mesi fa ha concesso un’intervista e un servizio fotografico al magazine Town&Country. Nel corso dell’intervista stessa aveva dichiarato di essere al settimo cielo per la seconda gravidanza e che da quando era incinta riusciva anche a sentirsi una mamma migliore per il primogenito, il piccolo Milo.

L’attrice è attualmente impegnata nel progetto della serie tv HBO The Leftovers (qui in Italia Svaniti nel nulla). Si tratta dell’adattamento dell’omonimo romanzo di Tom Perrotta, che inizia con la sparizione improvvisa del due per cento della popolazione mondiale e proseguirà con i vari tentativi per capire cosa se è stato delle persone scomparse.