Gianni Morandi torna a recitare dopo ben 17 anni e lo fa con una fiction dal titolo L’Isola di Pietro, che andrà in onda su Canale 5 dal 24 settembre, naturalmente in prima serata.
“Sono stato lontano dai set tutto questo tempo, perché finora non avevo mai trovato la storia giusta. Tre anni fa Mediaset aveva ripreso due mie serate all’Arena di Verona ed eravamo rimasti d’accordo di tornare a fare qualcosa insieme, poi è venuta fuori questa idea che mi è piaciuta subito” – spiega Gianni nel corso della conferenza stampa di presentazione, che si è tenuta a Milano – “Ora forse come attore sono più credibile di un tempo, perché dietro ho più vissuto”.

Il cantante veste i panni di Pietro, un medico (pediatra) vedovo che vive sull’isola di Carloforte (in Sardegna) e passa le sue giornate diviso tra l’ospedale e le sue passioni, come correre sulla spiaggia insieme al labrador Mirto. Pietro ha una figlia, Elena, che fa il poliziotto ma vive lontano da lui. Un giorno però la donna dovrà ritornare a casa per via di un incidente che vede coinvolto anche il padre e alcuni segreti del passato rischieranno di emergere.

A interpretare Elena è Chiara Baschetti, modella alla sua seconda esperienza come attrice: “È stata un’esperienza meravigliosa, che mi ha fatto crescere molto. Sul set si è creato un bellissimo clima e poi non capita tutti i giorni di recitare al fianco di un mito come Gianni”.
 Nel cast troviamo anche Cesare Bocci, Cecilia Dazzi, Michele Rosiello, Cosima Coppola, Clotilde Sabatino, Alma Noce, Ninni Bruschetta, Cristian Cocco, Pio Stellaccio, Daniele Rampello, Federico Russo, Hassani Shapi e Marta Jacquier.
“Il bello del mio mestiere è che non si smette mai di imparare e devo dire che è stato molto stimolante lavorare al fianco di questi attori, anche dei più giovani” – racconta Gianni, che a proposito del suo ruolo dice: “Quando ero bimbo a Monghidoro il medico era una figura di riferimento, faceva delle diagnosi approfondite, aveva in mano la vita di tutto un paese. Io mi sono ispirato a questa immagine, anche perché ora è tutto diverso: il medico di base è più distante e ti rimanda ad altri specialisti”.

E aggiunge: “La storia è stata anche cucita sulle mie abitudini, è per questo che ci sono diverse scene in cui corro. A tal proposito vi svelo una cosa: quella con le riprese dall’alto fatte con il drone l’ho dovuta girare diverse volte, alla settima me l’hanno data buona (forse perché hanno visto che non ce la facevo più!). Comunque io andavo a farmi le mie corsette per davvero, però nessuno dei ragazzi veniva con me”.

L’Isola di Pietro è una co-produzione RTI e Lux Vide di Matilde e Luca Bernabei.
 A proposito della sua collocazione in palinsesto Giancarlo Scheri, direttore di Canale 5, ammette: “Abbiamo pensato che la domenica sera fosse la migliore per soddisfare i gusti dei nostri telespettatori, che hanno sempre più voglia di racconto. E poi questa è una bellissima storia, con una grande star come protagonista”.
Ma siamo sicuri che, sotto sotto, non sia anche l’arma migliore per contrastare la concorrenza Rai rappresentata dal ritorno di Fabio Fazio?