Arriverà il 15 settembre nelle sale italiane L‘estate addosso, il nuovo film di Gabriele Muccino, che nel frattempo è appena stato presentato alla Mostra del Cinema di Venezia 2016.

La pellicola riprende il filone “giovanile” della filmografia del regista italiano, che prima di trasferirsi a Hollywood aveva firmato Come te nessuno mai e Ricordate di me, oltre che il dittico L’ultimo bacio e Baciami ancora.

È lo stesso Muccino a confidare di aver avuto da tempo il “desiderio di realizzare un film piccolo, senza le responsabilità dei grandi budget, su un momento di importanti scelte esistenziali, come quello che segue l’esame della maturità.”

Al centro de L’estate addosso c’è infatti “la stagione dei mutamenti veloci e degli addii prima che Settembre si riporti via tutto; la stagione dei nuovi incontri, delle scoperte inattese e di nuovi amori, infatuazioni, incomprensioni; la stagione delle lacrime e delle carezze di cui abbiamo bisogno e che aspetteremo per sempre. Si fanno scoperte che ci spingono a capire chi siamo e saremo nella vita.

La storia raccontata è infatti quella di due ragazzi italiani, Marco e Maria, che per una serie di circostanze finiscono in vacanza negli Stati Uniti.

Il primo ha 18 anni, sta per diplomarsi al liceo e non ha idea di cosa fare il prossimo anno, quando a Settembre ognuno dovrà scegliere che strada intraprendere nella vita, se proseguire gli studi o affrontare il mondo del lavoro.

Maria è una ragazza della stessa scuola, anche lei appena diplomata, che Marco detesta e considera pedante e conservatrice. Un amico comune ed un imprevisto li porteranno a partire insieme per San Francisco, dove ad attenderli ci sono Matt e Paul. I due ragazzi americani sono una coppia e si portano dietro le difficoltà di essere cresciuti a New Orleans, nella Louisiana profonda e omofobica.

Nonostante le premesse della partenza e la diffidenza iniziale, i quattro diventeranno amici e intraprenderanno un viaggio on the road, che li porterà a fare i conti con loro stessi e a definire chi sono e vorranno essere.

Il film, che si avvale delle musiche di Lorenzo Jovanotti, da tempo fidato collaboratore di Muccino, si avvale di un cast internazionale composto da Brando Pacitto, Matilda Lutz, Taylor Frey e Joseph Haro.

Questa l’ultima clip apparsa in rete della pellicola.