Dopo essere stato presentato al Festival del Cinema di Venezia di quest’anno, dove è andato fuori concorso, finalmente è giunto anche in Italia l’ultima opera di Gabriele Muccino, che reca uno dei classici titoli d’impatto del regista, L’estate addosso.

Dopo una serie di opere cinematografiche di ampio respiro realizzate negli States il cineasta (qui la nostra intervista) è tornato in qualche modo alle origini con una pellicola più intima e più piccola, tornando a lavorare con giovani protagonisti, e avvalendosi della collaborazione dell’amico Jovanotti alle musiche.

La storia è quella di un’estate che cambia le vite dei due protagonisti Marco e Maria, interpretati rispettivamente da Brando Pacitto e Matilda Lutz.

Il primo è un 18enne che sta per diplomarsi al liceo ma che di fronte alle fatali scelte della vita è terribilmente angosciato dall’incertezza assoluta. Per una fortuita coincidenza subito dopo la maturità Marco riesce a partire per San Francisco. Qui però si sta recando anche Maria, una compagna di scuola che proprio non piace a Marco, soprannominata da tutti “la Suora”.

I due saranno ospitati da una coppia di amici di una loro comune conoscenza. Si tratta di Matt e Paul (Taylor Frey e Joseph Haro), che si rivelano essere una coppia gay. Maria si mostra irritata e bigotta, cosa che irrigidisce ancora di più Marco.

Tuttavia nei giorni seguenti i quattro inizieranno a conoscersi, gettando le basi per costruire un’amicizia imprevista e sorprendente e i giorni inizieranno a trascorrere veloci e nuovi per tutti loro. E tra i due ragazzi italiani, che inizialmente non si sopportavano, nascerà qualcosa che sopravviverà anche alle tante difficoltà che incontreranno nell’estate più importante della loro vita.

La clip in esclusiva per Leonardo.it è proprio un riassunto di ciò che avviene nel gruppetto dopo il primo disastroso approccio, quando tutto sembra andare per il meglio.