Sarebbero gravi le condizioni di Leone di Lernia, il celebre speaker di Radio 105, fra i protagonisti della trasmissione Lo Zoo di 105.

Ad annunciarlo gli stessi compagni di squadra del Dj, cantante e attore, i quali hanno anche confermato la sospensione del programma fino a lunedì 27 febbraio.

Il primo a parlare della questione è stato Marco Mazzoli, il quale ha pubblicato sul proprio profilo Facebook un post amarcord che ha messo in allarme i fan: “Abbiamo iniziato questo lungo percorso radiofonico insieme! Per 18 lunghi anni, ci siamo insultati, augurati la qualsiasi. Ti ho fatto un milione di scherzi, abbiamo creato tormentoni indimenticabili e costruito il programma radiofonico più assurdo d’Italia! Hai 80 anni, ma non hai mai mollato un secondo! Quando andiamo in onda, siamo cane e gatto, ma nella vita reale, ti voglio un bene indescrivibile!  Non mollare adesso, nessuna malattia potrà mai sconfiggere il guerriero che c’è in te!  Tieni duro vecchiaccio, perché voglio poterti insultare per altri 20 anni.”

L’altro sodale Fabio Alisei ha poi voluto fare alcune precisazioni, fornendo dettagli invero non molto rassicuranti sullo stato di salute del cantautore di origine pugliese di quasi 80 anni: “Volevo aggiornarvi sulla situazione di Leone forse qualcuno ha letto il post di Marco ieri sera: non posso entrare molto nello specifico però Leo non sta bene ed è abbastanza grave. Siamo tutti molto preoccupati per lui anzi, anche più che preoccupati perché quello con Leone è un rapporto personale che dura da tanti anni e quindi siamo un po’ giù, perché la situazione non è bella“.

Ancora ignota la malattia o il malore che avrebbe costretto Leone di Lernia a essere ricoverato in ospedale, interrompendo temporaneamente la celebre trasmissione radiofonica goliardica.