Leonardo DiCaprio sogna di diventare un attore fin da quando è un bambino piccolo. Dalla tenerà età di 4 anni, è ciò che il protagonista di Titanic e The Wolf of Wall Street ha sempre desiderato fare e, adesso che è 41enne, ha finalmente centrato l’obiettivo più bramato da qualunque attore del mondo, il riconoscimento più importante del settore: il premio Oscar.

Tra tutte le statuette consegnate nella notte dei premi dell’Academy, quella di miglior attore protagonista andata a Leonardo DiCaprio per la sua interpretazione in Revenant – Redivivo è di certo quella che ha più fatto parlare e scatenato entusiasmi, soprattutto in rete.

Il primo Oscar vinto, dopo cinque nomination andate male, da Leonardo DiCaprio ha fatto registrare un numero record di messaggi su Twitter: con 440mila tweet al minuto, è stato superato di gran lunga il precedente primato, stabilito dal selfie della conduttrice dell’edizione 2004 degli Oscar Ellen DeGeneres, che si era fermato ad “appena” 255mila tweet per minuto.

In aumento rispetto alle edizioni precedenti pure le interazioni su Facebook, ben 67 milioni quest’anno, riguardanti la notte degli Oscar e anche in questo caso una parte del merito può essere attribuita al tanto sospirato premio finalmente andato a Leonardo DiCaprio.

Intanto l’attore ha commentato la vittoria della statuetta ricevuta nelle scorse ore a Los Angeles. In una nuova intervista Leonardo DiCaprio con una notevole dose di umiltà ha affermato di sentirsi: “Onorato. Tuttavia, questi Oscar non hanno significato. Per me conta solo la vittoria del nostro film…”.

Leonardo DiCaprio ha inoltre spiegato di come fare l’attore sia stato il suo sogno fin da piccolo: “Io non ho mai pensato di far parte dell’industria del cinema, anche se ci sono cresciuto vicino. Poi ci sono finito dentro e ora, dopo molte resistenze ho imparato a muovermi, senza dimenticare chi sono però e il bambino che sognava di fare l’attore già a quattro anni”.