Una delle rockstar più amate degli ultimi decenni compie oggi mezzo secolo di vita: Lenny Kravitz.

Nato e cresciuto nella grande mela da padre ebreo e madre originaria delle Bahamas, Lenny (il cui nome completo è Leonard Albert Kravitz), si appassiona alla musica dal momento in cui con la famiglia si trasferisce in California.

Ispirato ai grandi della musica tra cui Prince, Duke Ellington, Ella Fitzgerald e Sara Vaughan, Lenny inizia subito a suonare il basso, pianoforte, chitarra e batteria e a cantare per le prime band. Dopo il diploma inizia invece a incidere dischi per conto suo sotto il nome d’arte Romeo Blue.

Alla fine degli anni ’80 torna a New York per intraprendere una vera e propria carriera musicale, firmando nell’88 un contratto per la Virgin Records. Appena un anno dopo incide e pubblica l’album d’esordio Let Love Rule ed è subito successo: l’album raggiunge la 61esima posizione di Billboard con molti singoli estratti e collabora con madonna nel 1990 per il brano Justify My Love, tratto da Immaculate Confession. Nel frattempo Lenny ha sposato e divorziato Lisa Bonet  (1987, 1993) dal quale ha avuto una figlia, Zooe Kravitz, per legarsi momentaneamente a miss Ciccone.

Una serie di album di successo hanno contribuito a far spiccare Lenny in vetta alle classifiche, da Mama Said nel 1991, Are You Gonna Go My Way nel 1993 (da cui il singolo diventato famoso in tutto il mondo, ma anche Believe e Is There Any Love In Your Hart) nella 12esima posizione di Billboard, Circus nel 1995, “5” nel 1198 (da cui il singolo “American Woman”), fino ad arrivare al 2011 con Black and White America.

La svolta della rockstar arriva nel 2004 con il settimo album Baptism, con singoli celebri in tutto il mondo tra cui Where Are We Running? E California. In occasione dell’uragano Katrina, Lenny ha realizzato From The Bottom Of My Heart, scritto e composto da Michael Jackson.

Nel febbraio 2008 esce It Is Time For A Revolution che svetta alla quarta posizione della classifica Billboard, mentre in Italia conquista la terza posizione conquistando il disco d’oro. Nel 2009 ha debuttato come attore interpretando un infermiere nel film Precious.

Ma rivediamo alcuni dei suoi successi più grandi:

Are  You Gonna Go My Way , 1993

American Woman, cover dei The Guess Who, ma riadattata da Kravitz come colonna sonora per il film di Austin Powers: La spia che ci provava (1999)

Where Are We Runnin’?, 2004

foto by InfoPhoto