Equitalia ha  pignorato 6 appartamenti situati nella zona di corso Buenos Aires a Milano di proprietà del comico Luca Laurenti, per un valore complessivo di circa cinque milioni di euro.Il pignoramento è avvenuto in seguito al mancato pagamento dell’Irap sugli immobili di proprietà del comico “spalla” di Bonolis.

Le tasse che Luca Laurenti e la sua consorte Raffaella Ferrari avrebbero dovuto pagare sulle proprietà milanesi di corso Buenos Aires, calcolate dal 2000 al 2005, ammontavano a due milioni di euro, ma poiché sono trascorsi sette anni, la cifra è salita fino a raggiungere il valore (stabilito da Equitalia) degli immobili.

Nella dichiarazione dei redditi dei coniugi Laurenti era già tutto nero su bianco, visto che la coppia non ha omesso alcunché. I Laurenti non hanno versato i tributi perché nel 2007 era stato avviato, da parte loro, un contenzioso.

La società Equitalia, “braccio” dell’Agenzia delle Entrate per la riscossione dei tributi, recentemente a centro di aspre polemiche perché accusata di avvalersi di modalità operative considerate intimidatorie, e oggetto di rimostranze anche molto violente da parte di alcuni gruppi anonimi (bombe nelle varie sedi italiane), ha quindi colpito anche il celebre comico romano.

La notizia è stata diffusa dalla testata «Repubblica Milano».