A 74 anni se n’è andata Laura Antonelli, icona degli anni Settanta e Ottanta. Recitando prima in pellicole erotiche e poi in film d’autore, l’attrice all’epoca era diventata un vero e proprio personaggio cult  tanto da essere considerata tra le donne più sexy del mondo dello spettacolo italiano. Purtroppo, dopo un intervento chirurgico che le aveva sfigurato il viso e varie delusioni d’amore, la bellissima attrice, caduta in depressione, fu costretta ad abbandonare le scene e a finire nel dimenticatoio.

Con in passare del tempo le condizioni dell’attrice sono peggiorate e, in occasione della sua scomparsa, il settimanale di gossip “Chi” ha ritrovato delle immagini che testimoniano lo stato di salute molto precario dell’ultimo periodo. Nelle foto la Antonelli, che abitava in solitudine nella sua casa a Ladispoli, appare infatti molto ingrassata, trascurata nell’aspetto fisico e con uno sguardo sempre malinconico, quasi perso nel vuoto. In giro a fare la spesa o sul balcone di casa, l’ex attrice sembrava abbandonata a sè stessa, irriconoscibile rispetto all’icona di bellezza e sensualità che aveva incarnato. Colpa della depressione e, sicuramente, di una carattere fragile che l’aveva sempre contraddistinta, così come ha confermato l’amico di sempre Lino Banfi:

“Aveva una grande fragilità di carattere, la prendevamo in giro: non contava mai fino a 10 per qualunque cosa, al massimo arrivava a 3, era sempre stata una persona un po’ sbandata, che si fidava della gente, e spesso erano persone sbagliate [...]. Era di una grande bontà. Quando andai via quel giorno da Ladispoli le lasciai un bel gruzzoletto di soldi, due minuti dopo vidi che ne dava tanti ad una persona che girava per la casa. Le dissi ‘ma Laura li ho dati a te perché ne hai bisogno’. Lei mi rispose, ‘c’è chi ne ha ancora più bisogno’. Ecco come era”.