L’improvvisa scomparsa della giornalista del Tg2 Maria Grazia Capulli ha sconvolto tutto il mondo televisivo. A darne la notizia è stato il direttore del telegiornale Marcello Masi  con un tweet che ha inizialmente ha sconvolto un pò tutti:

“Ci ha lasciato Maria Grazia. Era intelligente e sensibile. Una grande amica che fino all’ultimo ha amato la vita”.

La giornalista stava combattendo da tempo contro un male incurabile ma aveva continuato a lavorare con determinazione e coraggio nonostante la malattia. Tantissimi i messaggi di stima e cordoglio che in queste ore si stanno diffondendo in suo onore sulle piattaforme social, facendo eccezione per un messaggio davvero di poco gusto che è apparso su Facebook. La giornalista, infatti, si batteva da tempo per i diritti degli animali e, oltre ad essere vegetariana, era testimonial dell’associazione “Animal Equality” ed aveva prestato il suo volto per una campagna contro l’abbattimento degli agnelli nel periodo pasquale. L’Associazione Italiana Carnivori ha, così, colto la palla al balzo pubblicando sulla sua pagina Facebook un’immagine della Capulli con gli occhi coperti da una benda nera, in braccio un agnellino ed una frase raccapricciante accanto:

Giornalista vegetariana muore di tumore e ora i nostri vegazzari cosa hanno da dire? Avete toppato”.

Ovviamente non potevano mancare commenti al veleno ad un’immagine tanto offensiva, con molti internauti che hanno intenzione di denunciare gli amministratori della pagina e di chiederne la rimozione dalla piattaforma social. 

(Inviata da una fan)Cosa avranno da dire?Ma che è successe perchè è diventata vegetariana e non vegana, oppure perchè lo è diventata troppo tardi, ovvio!

Posted by Associazione Italiana Carnivori on Mercoledì 21 ottobre 2015