Esattamente quasi un anno fa, Lando Buzzanca veniva portato d’urgenza al Pronto Soccorso di un ospedale di Roma. I rumors avevano da subito ipotizzato che l’attore avesse tentato il suicidio ma la questione venne messa a tacere dal fratello, che smentì la notizia che Buzzanca avesse tentato di togliersi la vita (ve ne avevamo parlato qui).

Ma nonostante la smentita del fratello, ad un anno esatto, è stato lo stesso Buzzanca ad ammettere che sì, in quei primi giorni di agosto del 2013 cercò di togliersi la vita. Come racconta alle pagine del settimanale Oggi, il tentativo era stato messo in opera ingerendo delle pillole di melatonina (che fanno dormire), immergendosi in una vasca da bagno piena di acqua e tagliandosi i polsi con un pezzo di vetro. L’attore ha mostrato anche le cicatrici, che sono ancora visibili.

Buzzanca ha tentato il suicidio a seguito di un periodo difficile, in cui ha avuto problemi sul set di una fiction e avvertiva in modo molto pressante la mancanza della moglie Lucia, morta tre anni prima.