Pare che Tori Spelling, la celeberrima Donna Martin di “Beverly Hills 9010″, sia nei guai grossi a causa dei suoi problemi finanziari. L’attrice si è, infatti, beccata addirittura una querela dalla società di credito “American Express” a causa di un debito salatissimo, equivalente a ben 37.981 dollari.

Lo scorso agosto la Spelling non sarebbe riuscita a versare nemmeno l’importo minimo di pagamento che prevede la società e che si aggira intorno ai 1477 dollari divisi tra tasse ed interessi. Strano a dirsi se solo si pensa che, con la scomparsa del padre Aaron nel 2006, l’attrice ha ereditato ben 800 mila dollari che però, ad onor del vero, sarebbe solo una minima parte del lascito milionario del produttore televisivo, adesso tutto nelle mani della moglie. Tori, quindi, non sarebbe affatto in buone acque tanto che più volte negli ultimi anni ha confessato di essere oppressa da forti problemi economici. Nel 2013, ad esempio, confessò di non potersi sottoporre ad una vasectomia dopo la nascita del loro quarto figlio e anche l’anno successivo, durante una puntata del suo docu-reality, scoppiò in lacrime in diretta perchè rammaricata dal fatto di non poter permettere una sicurezza alla famiglia nonostante la sua notorietà. Il momento che sta attraversando, quindi, non è dei migliori e dovrà trovare il modo di rimboccarsi le maniche per svincolarsi anche da questa pesante querela.