Lady Gaga si è esibita domenica sera in una performance che non è certo passata inosservata. Per prima cosa perché la diva di origini italiane ha raggiunto sul palco uno dei gruppi più famosi del mondo, gli U2, e poi perché si è esibita seminuda.

Domenica scorsa gli U2 stavano tenendo un loro concerto al Madison Square Garden di New York City quando, a un certo punto, hanno avuto l’onore di veder salire sul palco un’ospite davvero d’eccezione. Si è trattato di Lady Gaga, che si è unita al gruppo irlandese per interpretare il brano “Ordinary Love”.

La cantante di “Bad Romance” e “Poker Face” ha raggiunto la band capitanata da Bono Vox mezza nuda, vestita solo con mutande, reggiseno e un paio di scarpe dai tacchi altissimi. La diva è salita sul palco in mezzo all’acclamazione e all’entusiasmo del pubblico presente, con il chitarrista The Edge che le ha fatto un gesto di inchino in segno di rispetto, mentre il cantante Bono l’ha baciata e abbracciata.

Lady Gaga si è quindi seduta al pianoforte e ha accompagnato gli U2 anche a livello vocale nell’interpretazione di “Ordinary Love”. Oltre alla sua apparizione, si tratta di una sorpresa anche per quanto riguarda la scelta del pezzo. Non è una delle canzoni di maggior successo della band irlandese, ma è un recente e molto sentito omaggio a Nelson Mandela. Il pezzo è infatti stato composto da Bono e compagni per la soundtrack della pellicola “Mandela: Long Walk to Freedom”. Al termine dell’incredibile performance, Bono ha ringraziato Lady Gaga per la sua apparizione speciale.

Lady Gaga si conferma quindi la regina dei duetti. Di recente ha partecipato anche all’Umbria Jazz in compagnia di Tony Bennett, con cui ha realizzato il fortunato album “Cheek to Cheek”.

I video amatoriali dell’esibizione della popstar statunitense hanno ovviamente subito fatto il giro del mondo. Ecco “Ordinary Love” nella poco “ordinary” versione dal vivo proposta dagli U2 insieme a Lady Gaga.