Non si può dire che Lady Gaga non stia vivendo un momento d’oro. Dopo l’acclamata performance agli ultimi Premi Oscar, con tanto di complimenti da parte di Julie Andrews, la popstar ha affidato a Twitter un annuncio che ha fatto letteralmente impazzire i fan di tutto il mondo. E non solo quelli della cantante, ma anche della serie culto “American Horror Story”. L’artista italoamericana, al secolo Stefani Germanotta, farà infatti parte del cast della quinta stagione.

È con un breve filmato promozionale che Lady Gaga ha svelato il suo nuovo progetto, nonché il nome della quinta stagione: “Hotel”. Non è la prima volta che la popstar si misura con la recitazione – famoso il suo cameo in “Machete Kills” – ma sarà certamente singolare scoprire il ruolo che Ryan Murphy le sta cucendo addosso. I dettagli non sono ancora ovviamente trapelati, tutto rimare sotto al più stretto riserbo.

Dal circo agli alberghi. Dopo il successo di “Freak Show”, la quarta stagione del serial antologico, si passa quindi a “Hotel”. Oltre a Gaga, non vi sono certezze su alcuni volti ormai culto, come quello di Jessica Lange, Sarah Paulson ed Emma Roberts. L’Hollywood Reporter spiega come il loro ritorno sia improbabile per altri impegni concomitanti, ma almeno nel caso della Roberts e della Paulson si tratta sempre di progetti legati a Murphy, quindi non è detto che il regista non decida di adattare le riprese alle loro esigenze. L’arrivo sul piccolo schermo, sulla consueta emittente statunitense FX, è atteso per il mese d’ottobre.

L’annuncio, come facile attendersi, ha scatenato un inarrestabile chiacchiericcio sui social network, in particolare sulla piattaforma Twitter. I sostenitori spiegano come Mother Monster sia perfettamente indicata per “American Horror Story”, soprattutto dopo la piega freak della quarta stagione. Fra i detrattori, invece, chi sostiene si tratti di una semplice mossa per stringere l’occhiolino a un’utenza diversa, per assicurarsi da subito una grande audience. Non resta che attendere: l’appuntamento è al prossimo autunno.

Fonte: Rolling Stone