La Zanzara, irriverente trasmissione di Radio 24 condotta da Giuseppe Cruciani, ci ha abituati a battibecchi sopra le righe, che a volte si concludono con reciproche offese fra conduttore ed intervistati (o radioascoltatori).

Stavolta, però, l’intervista del giornalista dell’emittente di Confindustria a Cristiano De André ha preso una piega che forse neanche lo stesso conduttore si aspettava.

una chiacchierata che si era aperta in maniera cordiale: “Sei un po’ folle, ma meglio essere folli che normali”, l’ouverture del giornalista, “una delle più belle canzoni di Cristiano De Andrè è “Lady Barcollando’, con ui ho fatto una quantità di pomiciate incredibili”, l’intervento di David Parenzo.

Col passare dei minuti, però, gli animi si scaldano. “Berlusconi è stato portatore di un messaggio negativo, ha fatto capire ai giovani che la felicità si può comprare. Oggi voto il Movimento 5 Stelle, ma voglio evitare di parlare di politica”, le parole di De Andrè. “Parli male dell’ex Premier, però poi pubblichi la tua autobiografia con Mondadori”, la replica di Cruciani e Parenzo.

L’intervista vira verso la rissa quando Cruciani incalza De Andrè sul suo burrascoso passato: “Ti fai ancora?”, chiede il giornalista, “No, ho smesso. Adesso mi faccio solo qualche canna”, la replica del cantautore che poi inizia ad imbestialirsi “Non vedo perché dobbiamo parlare di questo, il mio libro parla anche di tante altre cose. Se continua così, mollo l’intervista”.

Il conduttore, però, non si scompone e continua per la sua strada. Ed ecco le battute finali del fight club verbale:
Cruciani: “Qual è il tuo rapporto con droga e sesso”
De André: “Prova a chiederlo a qualcun’altro, non parlo di questo”
C: “Vuoi parlare di tua figlia?”
D: “C’è scritto nel libro, ma sai che ti dico? Perché non vai a cagare tu e queste c***o di domande?”
C: “Mandami a cagare”
D: “L’ho fatto”
C: “E perché?”
D: “Perché sei un str**** gossipparo”.