Ospite d’onore ieri a “L’Arena” di Massimo Giletti è stata Loretta Goggi, una delle protagoniste del mondo dello spettacolo italiano. L’attrice si è confessata, parlando di come ha intrapreso una “terza vita” dopo la scomparsa del marito Gianni Brezza, a cui è stata legata per più di trent’anni:

“Sto vivendo la mia terza vita. La prima è la vita con i miei familiari e il lavoro. Poi c’è stato il matrimonio, l’unione di 32 anni con Gianni, e qui c’è stata la seconda Loretta, che si è messa al servizio non tanto del lavoro ma della vita di donna e dell’amore. La terza Loretta nasce da un grande dolore ma è una rinascita fatta di tutte le esperienze che ho maturato. Ormai credo di essere Gianni qualche volta. La solitudine non l’ho mai conosciuta, sono stata baciata da Dio. Non mi sento sola nemmeno adesso che Gianni non è materialmente con me”.

Dopo il lutto, Loretta ha attraversato un periodo molto duro, che ha superato con l’aiuto delle persone care, sia nel campo privato che in quello professionale:

“Dopo la morte di Gianni ero un’ameba, non facevo più niente. Innanzitutto devo dire grazie a mia sorella Daniela, che mi ha detto “Ho bisogno di te”. Da allora ho ricominciato a viaggiare. Poi è arrivato a Carlo Conti, una persona delicata cui devo tanto”.

Proprio Carlo Conti le ha dedicato un videomessaggio, che Giletti ha mandato in onda ieri, in cui ha spiegato come ha convinto Loretta a tornare in tv con il suo programma “Tale e quale show“. Oggi la Goggi è una persona più serena, consapevole che la presenza del marito la accompagnerà per sempre, grazie ai suoi insegnamenti di vita:

“Gianni mi ha insegnato tante cose. Mi ha insegnato a essere amica, a me che sono per natura diffidente, e a essere caciarona perché lo sono sulla scena ma non nella vita. Sono anche tornata ad andare in barca a vela, la grande passione di Gianni: ha fatto lo skipper per anni e io ero il suo mozzo”.