Per la prima volta Sonia Bruganelli, la moglie di Paolo Bonolis, confessa i problemi di salute della primogenita Silvia. Sonia e Paolo sono sposati dal 2002 e, oltre Silvia, hanno altri due figli, Davide Adele. Rispetto agli altri fratelli la primogenita ha però affrontato un difficile percorso di vita fin dalla nascita, così come la Bruganelli racconta in un’intervista a “Gente“:

“Silvia ha avuto un percorso molto più complesso rispetto ai suoi fratelli. E’ partita in salita. Appena nata è stata sottoposta a un intervento al cuore. Il post operatorio è stato problematico e l’ha portata ad avere un po’ di ritardi nell’iter della crescita. Abbiamo faticato molto, ma ora stiamo gioendo di tutti i suoi progressi. Grazie a un costante supporto di logopedia e di fisioterapia per la riabilitazione, Silvia diventa ogni giorno più autonoma e aggiunge un tassello importante al suo cammino”.

Oggi Silvia sta molto meglio e migliora di giorno in giorno, ma la moglie del famoso presentatore confessa di aver attraversato molti momenti di paura e sconforto, riuscendo però a non arrendersi mai :

“Il mio primo timore è stato ‘Come riuscirò e, soprattutto, riuscirò a comunicare con mia figlia?’. Io lo speravo, non mi arrendevo all’idea che sarebbe potuto non accadere. E ho fatto bene a dare fiducia al tempo e alle cure. Oggi posso dire: sì, ce l’abbiamo fatta. Riesco a comunicare con Silvia. Lei capisce tutto e dice la sua. Ma soprattutto migliorerà ancora. Un grande traguardo per lei, per noi e per coloro che ci hanno seguito e sostenuto in questi anni”.