È una gangster story vecchio stile quella che Ben Affleck ha deciso di raccontare nel suo nuovo film, La legge della notte, che arriva a quattro anni di distanza da Argo, pellicola che vinse l’Oscar come miglior opera.

Nel frattempo c’è stata la conferma attoriale di Affleck in Gone Girl di David Fincher, nonché il suo percorso di redenzione agli occhi dei fan dei cinecomic, che gli hanno finalmente perdonato l’orrendo Daredevil in cui era comparso grazie alla sua interpretazione della più recente incarnazione di Batman (di cui andrà a dirigere il film solista).

Ma torniamo a La legge della notte, quarta prova da regista di Affleck, prodotta dalla Warner Bros e basata sul romanzo Live by Night di Dennis Lehane.

Nel film, ambientato durante gli anni ’20 del Proibizionismo americano, l’attore veste i panni di Joe Coughlin, figlio di un capitano della polizia di Boston che sceglie di diventare un fuorilegge. Ma anche tra i criminali ci sono regole e Joe ne infrange una molto grande: fa arrabbiare un potente boss rubandogli denaro e la sua donna.

L’incidente finisce in tragedia, spingendo Joe su un sentiero di vendetta, ambizione, passione e tradimento che lo spingono a lasciare Boston e a rifugiarsi a Tampa, dove spadroneggiano i contrabbandieri di rum.

Il cast de La legge della notte comprende anche Sienna Miller, Zoe Saldana, Brendan Gleeson, Chris Messina, Chris Cooper ed Elle Fanning. Ancora ignota la data d’uscita della pellicola, ma si ritiene probabile che possa aggirarsi intorno all’inizio del 2017.