Arriverà il 24 novembre nelle sale cinematografiche la commedia sentimentale La cena di Natale, sequel del fortunato film Io che amo solo te tratto dall’omonimo romanzo di Luca Bianchini.

C’è ancora la cittadina pugliese di Polignano a mare a incorniciare le vicende delle due famiglie unite da un matrimonio effettivo – quello dei personaggi di Riccardo Scamarcio e Laura Chiatti – e da una storia d’amore mai consumata – i più attempati Michele Placido e la Maria Pia Calzone fattasi conoscere grazie alla serie tv Gomorra.

Alla regia troviamo ancora Marco Ponti, già autore del film precedente, ma questa volta l’atmosfera da estiva è del tutto natalizia, con una Polignano imbiancata dalla neve.

Al centro della vicenda c’è la preparazione del cenone da parte di Matilde (Antonella Attili), la quale decide di organizzare la festa di Natale dopo aver ricevuto un anello con smeraldo dal marito Don Mimì (Placido), “colpevole” di averla troppo trascurata negli ultimi tempi.

Esaltata dal gesto, la donna invita tutta la famiglia, compresa quella acquisita, nella sua grande casa, in cui ci si muove con l’ascensore e dove troneggia un albero di Natale alto quattro metri.

L’obiettivo di Matilde è chiaro: sfidare davanti a tutti Ninella (Calzone), la consuocera, il grande amore di gioventù di suo marito. E Ninella non si lascia intimidire, anche se ha sbagliato la tinta optando per un poco riuscito “biondo Kidman” ed è molto infastidita dalla presenza della zia Pina (Veronica Pivetti) .

Della partita saranno anche i due protagonisti del film precedente, Chiara (Chiatti), incinta di 8 mesi, e il marito Damiano (Scamarcio), che forse di donne ne ha messe incinta due! Quindi Nancy (Angela Semerano) diciassettenne ossessionata dalla verginità, Orlando (Eugenio Franceschini) avvocato gay che sta tentando di dare un bimbo alla sua migliore amica lesbica Daniela (Eva Riccobono), mentre viene corteggiato da Mario (Dario Aita).

Nella clip in esclusiva per Leonardo.it di La cena di Natale troviamo Chiara e Damiano impegnati in uno dei tanti litigi che costellano la loro relazione, dovuti alla sbadataggine di quest’ultimo e all’ansia che avvolge la donna.