C’è grande attesa per l’arrivo al cinema di Kung Fu Panda 3, nuovo capitolo delle avventure del pigrissimo Po, sferico maestro di arti marziali protagonista della fortunata serie d’animazione targata Dreamworks.

Torniamo dunque in una Cina dai contorni mistici e abitata da animali antropomorfi, dopo il grande successo dei due capitoli precedenti, che in Italia hanno incassato complessivamente 30 milioni di euro.

Da orfano adottato da un’anatra Po scopre finalmente scopre le proprie origini grazie all’arrivo improvviso del genitore, il panda Li, che credeva scomparsa per sempre. I due torneranno al villaggio segreto dei panda, dove il protagonista troverà tutti i suoi simili, e anche l’amore, nelle sembianze della danzatrice Mei Mei, specializzata nell’uso del nastro.

A turbare la pace del villaggio e del mondo intero ci penserà però l’emersione dello spirito maligno Kai, che poco alla volta sta sconfiggendo tutti i maestri di arti marziali, assorbendone le abilità. Ci vorranno le incredibili e imprevedibili doti di Po (doppiato in Italia da Fabio Volo) per sventare la minaccia, anche attraverso l’addestramento dei maldestri e pigri compagni panda, che verranno così trasformati in una banda di combattenti.

Distribuito da 20th Century Fox, Kung Fu Panda 3 arriverà nelle sale italiane il 17 marzo 2016, con alcune uscite in anteprima il 12 e il 13. Qui potete guardare il primo trailer italiano del film.

Nella prima clip promozionale possiamo assistere alla danza di Mei Mei (in originale doppiata da Kate Hudson), la quale si rivela anche una campionessa di vanità. Il povero Po sembra molto confuso dalle sensazioni che inizia a provare, mentre i due genitori cercano di incoraggiarlo, con risultati esilaranti.

Nella seconda clip è invece il villain Kai il protagonista: sbruffone e chiacchierone, lo spirito maligno viene velocemente ridicolizzato da Po, che con la sua loquela destabilizza l’altrimenti temibile combattente.

Nella featurette ci viene invece presentato l’arrivo di Po al villaggio dei Panda: l’entusiasmo del protagonista è assolutamente contagioso, e il nostro imparerà presto a sviluppare tutta una serie di capacità che non aveva mai contemplato prima.