Buone notizie per tutti i fan dei panda: Kung Fu Panda 3 sarà infatti un vero e proprio delirio di strisce bianche e nere, ma non vi sarà traccia di tifosi juventini.

Il film della DreamWorks Animation, la cui uscita americana è prevista per il 29 gennaio del 2016, si concentrerà infatti su uno degli assunti fondamentali della saga animata, ovvero quello dell’unicità del protagonista Po.

Una premessa, questa, che nei due capitoli precedenti aveva dato vita a momenti di una certa introspezione, ma che verrà totalmente smentita dalla rivelazione di una comunità di panda che vivono in segreto.  Depositario del mistero è infatti il padre che Po pensava di aver perso per sempre, Li, interpretato vocalmente dal Bryan Cranston di Breaking Bad.

È lo stesso protagonista Jack Black a mostrarsi entusiasta ai microfoni di Usa Today: “È una grande gioia. Ammirerete il modo in cui verrò riunito alla mia gente. Ci sono anche alcuni tenerissimi piccoli panda. Vedrete, sarà una festa”.

A quanto sembra verrà fatta luce sul misterioso attacco rivolto alla comunità dei panda cui si alludeva velocemente in nel secondo capitolo della saga. Ma non di sola guerra parlerà Kung Fu Panda 3, dato che finalmente Po incontrerà un esemplare femminile della propria specie, la giovane Mei Mei (interpretata dall’attrice comica Rebel Wilson), che vorrebbe diventare una danzatrice specializzata nell’uso del nastro.

Per il panda artista marziale sarà una grande svolta, cui però arriverà del tutto impreparato, non avendo mai avuto modo di studiare le tecniche di corteggiamento. A interrompere l’ipotetico idillio ci saranno almeno due situazioni gravide di tensione: da una parte la preoccupazione di Po per il padre adottivo, l’anatra Mr. Ping, e dall’altra l’arrivo di un nemico sovrannaturale, Kai, per sconfiggere il quale il giovane guerriero dovrà allenare i suoi ritrovati compagni.

I registi Jennifer Yuh Nelson (già dietro la macchina da presa del film precedente) e l’italiano Alessandro Carloni (qui al suo debutto in un lungo, ma già parte importante dela DreamWorks) hanno dichiarato di aver studiato il comportamento di questi animali visitando un centro loro dedicato in Cina.

Faranno il loro ritorno nello studio di doppiaggio tutte le star dei due capitoli precedenti nei panni degli animali ispirati agli stili di combattimento tradizionali: Angelina Jolie (che recentemente ha festeggiato i suoi 40 anni) sarà ancora la Tigre, Jackie Chan la Scimmia,Seth Rogen la Mantide Mantis, David Cross la Gru, Lucy Liu la Vipera e Dustin Huffman il Maestro Shifu.