Arriverà a novembre 2016 Kubo e la spada magica, uno dei più interessanti film d’animazione previsti per la prossima stagione cinematografica.

Il titolo infatti non è che la nuova sorprendente produzione dello studio d’animazione Laika, uno dei pochi in questo settore a poter rivaleggiare con realtà più blasonate quali Disney, Pixar o Ghibli.

Il nome forse potrà dire poco ai lettori meno appassionati del genere, ma basterà ricordare titoli come La sposa cadavere, ParaNorman, Boxtrolls – Le scatole magiche e Coraline e la porta magica per scatenare una grande attesa.

Kubo e la spada magica è ambientato in un Giappone mitologico, una location ideale per spingere a limiti ancora inesplorati la tecnica della stop-motion.

Protagonista dell’epico racconto è il giovane Kubo, cantastorie generoso e intelligente che grazie al suo strumento magico (uno shamisen, la tradizionale chitarra a tre corde della musica classica giapponese) riesce a dar vita alle leggende che narra al suo pubblico.

Un giorno però le sue capacità lo mettono in grande pericolo quando per errore evoca uno spirito del passato, che secoli prima aveva giurato di prendersi la propria vendetta.

Costretto a fuggire dopo che la madre si è sacrificata per proteggerlo, Kubo si metterà sulle orme del padre, il più grande samurai mai esistito: nel suo viaggio verrà aiutato dalla scimmia Monkey e dal guerriero Beetle, entrambi desiderosi di saldare il debito d’onore contratto col genitore.

Sul suo cammino però troverà a più riprese il villain Moon King e le terribili Sorelle gemelle: Kubo dovrà sconfiggerli per poter riabbracciare la propria famiglie e scoprire il segreto delle sue origini.

Il cast vocale del film in versione originale comprende Art Parkinson (da Game of Thrones), Goerge Takei (Star Trek, la serie originale), Cary-Hiroyuki Tagawa (Nash Brigdes), Brenda Vaccaro (Capricorn One), Charlize Theron, Matthew McConaughey, Rooney Mara e Ralph Fiennes.