Il Mediolanum Forum di Assago ieri sera si è trasformato in un tempio del rock grazie all’energia di una delle band più apprezzate di sempre: i Kiss.

Dopo il debutto italiano del 17 a Udine (cliccate QUI per saperne di più), i quattro rockers sono saliti sul palco milanese di fronte a migliaia di fans di tutte le età che li hanno acclamati a gran voce.

Ancora una volta la spettacolare scenografia del ragno meccanico luminoso ha fatto da contorno ad un live festoso, divertente e coinvolgente.

Il concerto è iniziato con un video che ritraeva Paul Stanley, Gene Simmons, Tommy Thayer e Eric Singer intenti ad attraversare la galleria che porta direttamente sul palco, dopo pochi istanti di buio, cala il sipario e da lì è storia…chitarre distorte, luci, flash, il classico make up ‘black&white’ e delirio totale: i Kiss sono tornati.

Come previsto per questo Monster Tour, in scaletta compaiono i brani più apprezzati della storia della band, quindi ‘Psycho Circus‘, ‘I was made for lovin’ you‘, ‘Black diamond‘, ‘I love it loud‘ e ‘Say Yeah‘ solo per citarne alcuni.

I was made for lovin’ you

I love it loud

Say Yeah

Purtroppo però, a fine performance, durante le necessarie operazioni di smontaggio palco, un operaio di 34 anni è morto.

A causare questa tragedia sarebbe stato il sovraccarico del montacarichi, sul quale erano stati posizionati svariati carrelli e le impalcature, che non avrebbe retto il peso, crollando e schiacciando l’operaio.

Altri due lavoratori, uno di 21 anni e l’altro di 36, sono rimasti feriti nell’incidente.